Per arredare la stanza da bagno, probabilmente la scelta più importante è quella relativa alla rubinetteria che deve essere in grado di coniugare la praticità con un aspetto estetico accattivante ed in armonia con quello dei sanitari.

Caratteristiche della rubinetteria per lavabo

Esistono due tipi di rubinetto per lavabo:

  • mescolatore, caratterizzato da due pomelli (uno per acqua calda e l’altro per quella fredda) che devono essere azionati insieme oppure separatamente, per ottenere la giusta temperatura;
  • miscelatore, dotato di un unico manico che viene spostato verso destra o sinistra per calibrare la temperatura e verso il basso o l’alto per regolare il flusso.

Grazie alle sue caratteristiche funzionali, il miscelatore è decisamente più pratico del mescolatore ed inoltre è spesso accessoriato con dispositivi particolari che ne migliorano le prestazioni.

Infatti è possibile che sia dotato di un pratico sistema anti-scottatura in grado di limitare il flusso di acqua calda al raggiungimento di una temperatura massima, per evitare rischi d’impiego soprattutto ai bambini.

Un’altra opzione è il limitatore della portata che permette di ridurre la portata dell’acqua fino al 50% in meno, per realizzare un notevole risparmio.

Il miscelatore termostatico assicura un comfort ottimale in quanto è in grado di preimpostare la temperatura dell’acqua, bloccando poi il valore desiderato.

Nella scelta del miscelatore da lavello è necessario fare in modo che si adatti alla sua ergonomia, rispettandone altezza e la profondità.

In alcuni casi è possibile optare per modelli a infrarossi forniti di sensore che comanda l’uscita dell’acqua quando le mani vengono posizionate sotto al getto.

Come scegliere miscelatori per lavabo più originali

Chi desidera originalità e colore per ravvivare l’ambiente può scegliere miscelatori policromi; si tratta di accessori multicolore che garantiscono uno stacco cromatico rispetto ai sanitari.

Gli amanti della classicità possono optare per miscelatori in acciaio inox con finitura satinata e lucidata, in grado di conferire un aspetto elegante e raffinato all’ambiente.

Alcuni miscelatori di ultima generazione sono realizzati in ceramica bianca per offrire una continuità stilistica e cromatica con il lavabo; molti modelli sono completati con una retroilluminazione che ne alleggerisce l’estetica in maniera ricercata.

Realizzati in ottone con inserti colorati, i miscelatori policromi progettati da designer, rappresentano l’ultima novità nel settore dell’arredo bagno e vengono solitamente inseriti su sanitari total white.

Per gli amanti dello stile minimal, sono disponibili in commercio dei miscelatori essenziali e costituiti unicamente da un sottile tubo metallico a parete che viene controllato da una leva posizionata sotto al lavabo.

I miscelatori neri trovano impiego in stanze da bagno in stile minimal, spesso su lavabi grigio petrolio, per assicurare una continuità stilistica e cromatica di notevole impatto.

Alcuni modelli cubisti, estremamente compatti, si adattano molto bene a lavabi a scodella, di cui interrompono l’estetica con un tocco di stravaganza.

Miscelatori decisamente originali sono quelli realizzati in vetro, nei quali l’acqua è visibile al 100%, contribuendo a realizzare un aspetto innovativo e di notevole impatto.

Chi predilige lo stile urban può scegliere rubinetteria con manopole separate, dall’aspetto simile a quello di pomelli industriali, molto originali e stravaganti, che attualmente sono tra i preferiti dagli interior designer.

Una soluzione di notevole impatto è quella di posizionare i rubinetti “freestanding” a pavimento, in caso di lavabi di piccole dimensioni.

Per gli amanti dello stile sobrio ed essenziale è consigliabile scegliere rubinetteria a parete, che consente di vedere unicamente il beccuccio di uscita dell’acqua unitamente ad una piccola manopola.

Guarda tutta la rubinetteria disponibile sul nostro negozio online: RUBINETTERIA BAGNO