I guanti da lavoro rappresentano un dispositivo indispensabile per garantire tutti i requisiti necessari per la sicurezza dell’operatore nell’ambito della sua professione.
A tal proposito esiste una normativa (Legge 626) che ha il compito di regolamentare i requisiti sia di tipo logistico che di abbigliamento per garantire condizioni lavorative sicure.

Caratteristiche dei guanti da lavoro

Nell’ambito di numerose professioni, le mani rappresentano una delle parti anatomiche del corpo maggiormente esposte ad attacchi di natura meccanica, chimica, termica, elettrica e microbiologica.

Infatti le mani sono lo strumento tramite cui viene svolta la maggior parte delle occupazioni e pertanto, per lavorare in sicurezza quando vengono mosse apparecchiature o attrezzi o maneggiate sostanze chimiche potenzialmente dannose, è indispensabile indossare guanti da lavoro.

Appartenenti alla categoria DPI (Dispositivi di Protezione Individuale), questi accessori devono possedere i requisiti indicati dalla normativa EN 420/2003, che consistono in:

  • elevata capacità protettiva;
  • confezionamento che non modifichi le prestazioni lavorative;
  • robustezza e resistenza nei confronti di tagli, strappi, abrasione e perforazione;
  • protezione verso eventuali contatti con sostanze chimiche nocive;
  • completa impermeabilità;
  • resistenza al contatto per più di quindici secondi con temperature estremamente elevate o basse;
  • non infiammabilità;
  • resistenza a spruzzi di metalli incandescenti e liquidi.

Requisiti per scegliere i migliori guanti da lavoro

I guanti per lavoro vengono prodotti con materiali tecnici estremamente perfezionati e brevettati secondo gli utilizzi a cui vengono destinati.

Guanti antitaglio
I modelli migliori di guanti resistenti al taglio devono essere efficacemente rinforzati e costituiti da materiali molto robusti, spesso con un notevole spessore.

Guanti termoresistenti
Tutte le fibre, sia naturali (come la pelle, il cotone o la lana) sia artificiali (come le fibre derivanti da materiali plastici), possono degradarsi in presenza di temperature molto elevate, poiché i vari materiali subiscono un processo di fusione.
I guanti termici migliori sono di solito costituiti da uno strato esterno in silicone ed uno interno in spugna, che è in grado di trattenere l’aria, garantendo un adeguato isolamento termico.

Guanti resistenti alle forature
In questo caso il pericolo deriva da punture o forature con oggetti acuminati (come vetro o chiodi) e i guanti migliori sono realizzati con strati intrecciati di tessuto che, sovrapponendosi tra loro, creano un materiale con notevole grado di protezione.
Un’alternativa è quella di guanti in pelle di elevato spessore oppure rivestiti di nitrile.

Guanti per saldatura
Questa attività richiede, oltre ad un’azione protettiva, anche una precisa capacità di movimento delle dita.
I migliori guanti per saldatura sono realizzati in pelle di mucca, di maiale o di capra, in rapporto al tipo di operazione che deve essere effettuata.
Questi accessori devono poter reggere oggetti incandescenti per lunghi periodi di tempo, garantendo all’operatore il massimo comfort funzionale.

I requisiti fondamentali che devono guidare l’operatore nella scelta del modello di guanti da lavoro più adatto alle proprie esigenze sono:

  • confortevolezza ed ergonomia,
    in quanto l’operaio deve poter lavorare in condizioni di massima destrezza;
  • innocuità,
    relazionabile al fatto che durante lo svolgimento della professione l’utilizzatore non deve subire danni all’apparato tegumentario;
  • igiene,
    correlabile all’esigenza di pulire perfettamente i guanti da lavoro dopo ogni utilizzo;
  • traspirabilità,
    dipendente dalla possibilità di evitare l’accumulo di vapore acqueo a livello epidermico, per garantire che le mani dell’operatore mantengano inalterato il pH della pelle.

Scegli i guanti per lavoro più adatti alle tue esigenze, direttamente sul nostro shop online: GUANTI DA LAVORO.