Tra le varie tipologie di riscaldamento presenti sul mercato, quella delle stufe a pellets è sicuramente una delle più interessanti. Andiamo a valutarle.

Scegliere un sistema di riscaldamento efficace per la propria casa che sia economicamente conveniente e soprattutto efficace, non è semplice. Sul mercato però è possibile trovare una vasta scelta di sistemi di riscaldamento, tra cui le stufe a pellets che corrispondono alle caratteristiche di convenienza ed efficienza citate.

Questi sistemi di riscaldamento infatti, non sono eccessivamente costosi ed è per questo che sono alla portata di tutti. In base alle dimensioni, alle caratteristiche, ma anche ai componenti, i prezzi delle stufe a pellets possono variare da un minimo di ottocento euro fino a quattromila euro. Ovviamente il prezzo cambia in base alle tecnologie che il dispositivo a pellet adotta. Proprio per questo la scelta deve essere ben oculata.

Quanti modelli di stufe a pellets sono in commercio?

La differenza tra le diverse stufe a pellets sta proprio nel loro funzionamento. La scelta deve essere effettuata quindi, tenendo conto delle esigenze dell’acquirente, partendo dall’estetica e finendo alla sua potenza di riscaldamento. In commercio vi sono diversi tipi di stufe a pellets. Vediamo quali sono.

Se si sceglie una stufa a pellet senza canna fumaria, si sta parlando di un sistema utile per chi non ha una canna fumaria e non può realizzarla. Grazie ad uno scarico che viene realizzato seguendo delle specifiche normative, vi è lo scarico dei gas prodotti. Sarà necessario realizzare nel muro un buco, installare un tubo non più grande di otto centimetri e collegarlo ad una canna fuori dalla stanza. Funziona e si monta come un sistema di climatizzazione normale. Questo tipo di stufa è semplice da installare, se poi anche l’estetica è piacevole da guardare, può diventare un vero e proprio elemento da arredo per la casa.

La stufa a pellet canalizzata si basa proprio su un particolare sistema di canalizzazione. Il calore viene assicurato in tutta l’abitazione in modo veloce grazie ad un sistema ad aria. Riscalda velocemente l’abitazione, anche quando vi sono locali di grandi dimensioni. Questo modello garantisce una resa ottimale su ambienti fino a cento metri quadri. Non è adatto per case su un doppio livello.

La stufa a pellet idro invece, viene apprezzata quando in casa vi è già la presenza di una caldaia. Questo sistema permette non solo di riscaldare l’ambiente ma anche di generare acqua calda da utilizzare in casa. È conveniente proprio per questa ragione. È considerato un sistema davvero efficiente con una resa termica superiore rispetto al primo modello.

Questi dispositivi funzionano al meglio in base al combustibile usato. È importante scegliere pellet di qualità per garantire una resa termica ottimale. Le stufe a pellets funzionano bene se la casa è estesa su un solo piano con stanze ben collegate. In questo caso la dispersione di calore è minima e la temperatura resta costante in tutti i locali.

Perché scegliere una stufa a pellet?

La scelta di un sistema di riscaldamento che sia efficace in casa, comporta delle valutazioni oculate. Optare per le stufe a pellets significa avere un dispositivo poco invasivo rispetto alle stufe a legna tradizionali. La legna si sa, produce sporcizia e la conservazione ad adeguate temperature non sempre è agevole. Dalla sua invece, il pellet ha il vantaggio di non produrre molta polvere e residui e quindi, sporca molto meno.

Questi dispositivi hanno una chiusura in ghisa o in vetroceramica. Grazie a questo sistema non vi è fuoriuscita di fumo che si può propagare in casa. È considerato quindi, un prodotto ecologico perché non inquina e ha una buona capacità di combustione. Ovviamente la pulizia delle stufe a pellets è veloce e facile da eseguire.

Per scegliere una stufa a pellet sono queste le valutazioni da fare. Per quanto riguarda il modello invece, è necessario analizzare le caratteristiche dell’ambiente in cui si vive, e le possibilità di installare delle canaline per la fuoriuscita del fumo. Infine, sarà giusto valutare il prezzo e la convenienza. Sarà proprio questo l’ultimo step per scegliere efficacemente la stufa a pellet.